Musicoterapia

san camillo torino musicoterapia

CHI È IL MUSICOTERAPISTA
La musicoterapia è una disciplina scientifica che si occupa dell’utilizzo del suono e della musica, in genere allo scopo terapeutico. L’uomo ha sempre osservato con interesse gli effetti che la musica procurava e, indagandone i motivi, ha intrapreso una ricerca che ha dato vita a una scienza, inseritasi gradualmente nel campo della cura.


La musicoterapia utilizza tecniche comunicative non verbali al fine di aiutare il paziente a esprimere, contenere e modificare emozioni, cognizioni e atteggiamenti disfunzionali, conseguenti a problematiche psichiche e neurologiche. Le tecniche comunicative non verbali, che si sviluppano all’interno della relazione terapeutica, utilizzano un gran numero di codici espressivi, tra i quali quello gestuale, mimico, sonoro, musicale, del movimento, del silenzio. In tal modo stimolano e coinvolgono le funzioni motorie, verbali, sensoriali, percettive ed emozionali.


DI COSA SI OCCUPA
La musicoterapia, se integrata nell'insieme delle attività riabilitative, può considerarsi un efficace metodo per la riabilitazione multifunzionale in pazienti soggetti ad afasia o malattia di Parkinson. Nello specifico della riabilitazione del paziente afasico, il trattamento musicoterapico integra alcuni importanti obiettivi come comunicazione non verbale, espressione del messaggio verbale, impulso ritmico, percezione corporea, percezione ed espressione emotiva.


COME
Il s
ervizio di musicoterapia, presente al Presidio sanitario S. Camillo, si inserisce all’interno delle varie équipe multidisciplinari, appartenenti ai differenti reparti.

I suoi scopi principali sono

  • svolgere un percorso riabilitativo individualizzato, perseguendo obiettivi comuni agli altri servizi
  • stimolare il paziente attraverso modalità espressive e recettive differenti, quali motoria, verbale, sensoriale, percettiva, sonora

 

Le sedute di musicoterapia si svolgono in gruppo o individualmente, a seconda di patologie e indicazioni mediche. Vengono utilizzati strumenti a corda, a fiato e a percussione. Oltre a questi, sono adoperati anche alcuni oggetti non propriamente musicali, come palloncini, bottigliette d’acqua e foulard, se considerati come facilitatori della relazione terapeutica.

La musicoterapia di gruppo, particolarmente indicata per i pazienti meno gravi, rappresenta la possibilità di manifestare se stessi, esprimendo le emozioni attraverso il non-verbale, e fornisce una gratificazione tramite il piacere di produrre sonorità per sé e per gli altri. Le dinamiche di gruppo favoriscono la motivazione, la comunicazione, l’interazione e la socializzazione.

Nel trattamento individuale, in base agli specifici problemi dei pazienti, vengono utilizzate differenti modalità comunicative, disposizioni fisiche dello strumentario nel setting e diverse tipologie di strumenti.


AREE DI INTERVENTO

  • afasia
  • malattia di Parkinson


REFERENTE
Professor Maurizio Scarpa - musicista e musicoterapista

tel. 0118199.545
m.scarpa@h-sancamillo.to.it



 

Day Hospital

La degenza a ciclo diurno presso il Presidio sanitario San Camillo consiste in un ricovero programmato...

Prestazioni convenzionate SSN

In convenzione con il Servizio sanitario nazionale effettuiamo visite specialistiche...

Prenotazioni

In questa sezione potete richiedere la prenotazione per una prestazione ambulatoriale privata...