Mercoledì 18 settembre la presentazione di "Tante storie per una storia unica": il Bilancio Sociale 2018

2019-09-02
Mercoledì 18 settembre la presentazione di

Numeri e tabelle non esprimono tutto ciò che sta alle spalle di una struttura sanitaria, soprattutto se si tratta di un presidio sanitario con le caratteristiche del San Camillo. Per questo, dal 2011 a oggi, il Presidio Sanitario si è dotato di uno strumento particolare per raccontare come opera sul territorio: è il Bilancio Sociale, che verrà presentato mercoledì 18 settembre, dalle 9.30 alle 12, nella sede di strada comunale Santa Margherita 136. Nel volume sono riportati l'attività clinica, i risultati di produzione, di organizzazione, di qualità e di ricerca della struttura registrati nel 2018. Il San Camillo è stato tra i precursori nel comunicare gli obiettivi raggiunti e con la massima trasparenza possibile. Questo è stato possibile per la collaborazione con l'Ordine dei dottori commercialisti ed esperti contabili di Torino e con il Dipartimento di management dell'Università degli studi di Torino, in modo da seguire le linee guide indicate dal Metodo Piemonte per la validazione delle competenze.

Quest'anno il San Camillo ha poi scelto di raccontare le esperienze che hanno caratterizzato il 2018 in maniera differente dal passato. Il Bilancio Sociale infatti si intitola “Tante storie per una storia unica”, perché non fosse un rendiconto semplicemente economico e organizzativo dell'attività. Il Presidio dà particolare importanza ai cosiddetti “valori intangibili”, quelli che non si possono definire numericamente ma che sono fondamentali per il buon funzionamento di ogni struttura, soprattutto sanitaria come il San Camillo.

Nel Bilancio Sociale 2018 tali Capitali sono stati suddivisi all'interno di cinque aree (Umano, Intellettuale, Sociale/Relazionale, Naturale ed Economico Finanziario/Organizzativo), in cui i protagonisti della vita quotidiana dell'ospedale hanno messo nero su bianco le proprie esperienze. Esperienze che hanno coinvolto tutti quelli che si interfacciano con la struttura (dipendenti, pazienti, caregiver e stakeholder) e che sono state significative per la crescita complessiva del San Camillo. Un racconto ovviamente completato dai dati che illustrano l'attività ospedaliera e che, da quest'anno, sono ospitati in un'apposita sezione sul sito del Presidio.

Il corso, che si tiene dal 15 al 17 novembre, è rivolto ai fisioterapisti. Lo scopo è quello di introdurli al metodo Pilates, basandosi su valutazione e trattamento degli squilibri muscolari

Lunedì 11 novembre a Update for lunch ci sarà un aggiornamento sul progetto TUTTI (Turin to Tbilisi), che riguarda la collaborazione tra San Camillo e la missione camilliana in Georgia: dalle 12 in Sala convegni

Martedì 5 novembre è stata presentata la prima carrozzina a guida autonoma per lo spostamento del paziente. Il direttore generale Salza: "Si apre una sfida per capire quali siano le opportunità che ci offre"