Il 21 maggio terzo appuntamento con il corso "Organizzazione aziendale della continuità assistenziale"

2019-04-05
Il 21 maggio terzo appuntamento con il corso

Avviato il 19 febbraio, il corso “Organizzazione aziendale della continuità assistenziale” prevede cinque appuntamenti per fornire una formazione concreta, fruibile nella prassi quotidiana, e per formulare possibili suggerimenti di miglioramento organizzativo. Due gli obiettivi. Interesse nazionale: integrazione tra assistenza territoriale e ospedaliera. Formativi di processo: sviluppo delle competenze nelle attività e nelle procedure idonee a promuovere il miglioramento di qualità, efficacia, appropriatezza e sicurezza degli specifici processi di produzione delle attività sanitarie.

Il primo appuntamento, svoltosi il 19 febbraio presso la sala convegni dell'ospedale Mauriziano, ha avuto come argomento “NOCC e NDCC: composizione, procedure, criticità e punti di forza”. Il secondo, il 2 aprile, è stato ospitato all'ospedale Molinette e ha trattato il tema “Cure domiciliari: criteri di presa in carico, tipologia di prestazioni, casistica, criticità e punti di forza. Attività per i minori”.

Il terzo appuntamento si svolgerà il 21 maggio presso l'Asl Città di Torino. Si parlerà di “CAVS: procedure e criteri di ingresso, casistica, tempi di attesa, tipologia dei pazienti”. Dopo l'estate seguiranno quelli del 15 ottobre e del 26 novembre, entrambi in sede da definire. È previsto un numero massimo di 50 partecipanti con profili sanitari e assistenti sociali. Ha priorità il personale dei NOCC e dei NDCC delle aziende e dei presidi.

Il corso è gratuito

Per ogni informazione rivolgersi a Giorgina Giolito, che si occupa della segreteria ECM e della parte organizzativa (0118199567 - g.giolito@h-sancamillo.to.it), dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13.


QUANDO
21 maggio (3° incontro), dalle 13 alle 17


DOVE
Asl Città di Torino (via San Secondo 29)


RESPONSABILE SCIENTIFICO
dottor Paolo Bruni (direttore sanitario Presidio San Camillo)


PROGETTISTA
dottoressa Daniela Corsi (medico NOCC - Direzione sanitaria Città della salute Torino)

Appuntamento mercoledì 18 settembre, alle 9.30, nella sede in strada Santa Margherita 136. Interverranno le persone che hanno contribuito nel 2018 con il loro operato alla vita del Presidio Sanitario

Il documento è stato presentato ufficialmente mercoledì 18: le parole di stima delle autorità, la testimonianza diretta dei protagonisti e la firma di Riccardo, il ragazzo autistico che torna al Presidio per lavorare

Spiega il dottor Barberis, membro del Comitato scientifico che ha redatto l'edizione 2018 del San Camillo: "È un modello operativo per le aziende pubbliche che intraprendono un percorso di rendicontazione sociale"

Il racconto del 2018 non è solo numerico ma guarda ai "valori intangibili": Umano, Intellettuale, Sociale/Relazionale, Naturale ed Economico Finanziario/Organizzativo